Por qué es un doctor de primer nivel/Professional statement/Perché è un dottore di prim’ordine

Il Prof. Francesco Vetta è specialista in Cardiologia ed esperto in Cardiologia Clinica, Aritmologia, Elettrostimolazione ed Elettrofisiologia Cardiaca.

Ha conseguito con lode la Laurea in Medicina e Chirurgia e la Specializzazione in Geriatria presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza, per poi ottenere la Specializzazione in Cardiologia all’Università Tor Vergata di Roma.

Attualmente, ricopre il ruolo di Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiologia e Aritmologia presso l’Istituto Dermopatico dell’Immacolata – IRCCS di Roma ed è Professore di Cardiologia presso l’Università Medica Internazionale UniCamillus.

Nel corso della sua carriera, ha effettuato come primo operatore più di 6000 Interventi di Impianti di Pacemaker, anche Biventricolari, e oltre 600 Impianti di Defibrillatori Cardiaci.

Il Prof. Francesco Vetta ha svolto attività clinica e di ricerca nell’ambito della Cardiologia Interventistica e Geriatrica. È autore di libri, capitoli e oltre 150 pubblicazioni in ambito cardiologico su riviste scientifiche nazionali e internazionali ed è Executive Editor del Journal of Cardiology and Cardiovascular Research.

È attualmente membro della Società Italiana Cardiologia Geriatrica e della Società Italiana Geriatri Ospedalieri e del Territorio.

Especialista en

Aritmia

Che cosa è l'aritmia? L'aritmia è un disturb...

Fibrillazione atriale

Che cos’è la fibrillazione atriale?  La fibrillazione at...

Pacemaker

Che cos’è un pacemaker?...

Defibrillatore cardiaco

Che cos’è il defibrillatore cardiaco? Il defibrillatore cardiaco &...

Scompenso cardiaco

Che cos’è lo scompenso cardiaco? Lo scompenso cardiaco (SC) &...

Sincope

Che cosa è la sincope? La sincope, nota anche come svenimento, è la ...

Tilt test

Che cos’è il Tilt Test? Il Tilt Test o test della stimolazione ortost...

Tachicardia

Che cos’è la tachicardia?...

Ipertensione

Che cos’è l’ipertensione arteriosa? L’ipe...

Cardiopatia ischemica

Che cos’è la cardiopatia ischemica?...

Enfermedades, Pruebas y Tratamientos

  • Aritmia
  • Cardiopatia ischemica
  • Defibrillatore cardiaco
  • Fibrillazione atriale
  • Ipertensione
  • Pacemaker
  • Scompenso cardiaco
  • Sincope
  • Tachicardia
  • Tilt test

Pide cita ahora

Contacto

  • Casa di Cura Paideia
    Via G. Fabbroni, 14 00191 - Roma
    (+39) 0645208663
  • Casa di Cura Mater Dei
    Via Antonio Bertoloni, 34 00197 - Roma
    (+39) 0645208663
  • Studio Privato
    Via Claudio Achillini, 22 00137 - Roma
    (+39) 0645208663

¿Tienes alguna duda?
Nuestro equipo médico está encantado de atenderte

Valoraciones de pacientes

Telemedicina

Es un servicio de mensajería privada y videoconferencia que te permite realizar una consulta médica conmigo en cualquier momento y lugar./A private messaging and video conference service that allows you to contact the best doctors at any time and place./È un servizio di messaggistica privata e videoconferenza che ti permette di contattare i migliori medici in ogni momento e in qualsiasi luogo.

 

Vídeos

Artículos

Image
Morte improvvisa: cosa c’è da sapere?
La morte improvvisa è un evento inaspettato che in genere avviene entro un’ora dalla manifestazione dei sintomi da parte del paziente. Rappresenta circa il 15% delle morti sul territorio nazionale. Si stimano, infatti, circa 55.000 morti improvvise l’anno. Ne parla il Prof. Francesco Vetta, esperto in Cardiologia a Roma
Leggi tutto
Image
Insufficienza cardiaca: la terapia elettrica
Oggi, l’insufficienza cardiaca, comunemente conosciuta anche come scompenso cardiaco viene considerata la pandemia del terzo millennio. Infatti, mentre abbiamo certezze che l’attuale pandemia da COVID-19 regredirà, lo scompenso cardiaco persisterà ed anzi rappresenterà una delle complicanze a lungo termine del COVID-19. Ne parla il Prof. Francesco Vetta, esperto in Cardiologia
Leggi tutto
Image
Pacemaker: l’evoluzione del “segna passi” del cuore
Il pacemaker è un’invenzione che risale al 1960. Il suo ideatore, l’ingegnere Wilson Greatbatch, mentre studiava le aritmie cardiache, involontariamente, commettendo un errore, si rese conto che questo dispositivo elettrico, oltre che a registrare le aritmie, era in grado di dare degli stimoli a livello cardiaco. Nel luglio del 1960 registrò il brevetto di questa sua scoperta, attualmente ancora presente e ampiamente utilizzato. Ne abbiamo parlato con il Prof. Francesco Vetta, esperto in Cardiologia a Roma
Leggi tutto